Liebster Award 4.0 – Discover new blogs!

liebster-awards-il-panchinologoRingrazio moltissimo oniricoedisperso (a cui appartiene il blog omonimo) per avermi nominata per il Liebster Award 4.0!

Aspettavo con ansia che qualcuno mi nominasse per qualcosa, quindi grazie. Grazie davvero. 😀

Citando pari pari dal suo post, ecco la spiegazione di cosa effettivamente sia questo Liebster Award:

Il Liebster Award 4.0 è un premio che viene assegnato dai blogger ad altri blogger, o semplicemente, un modo carino per conoscere altri blog e farsi conoscere.

Le regole del Liebster Award 4.0 sono le seguenti:

  • Ringraziare il blogger che ti ha nominato

  • Rispondere alle 10 domande poste dal blogger

  • Nominare altri 10 blog con meno di 200 followers

  • Porre 10 domande ai 10 blog nominati

Quindi, avanti con le risposte.

1. Perchè scrivi?

Perché non ho altro da fare. Ok, detta così sembra brutta (anche perché in realtà di roba da fare ne ho eccome), però è il modo più semplice di spiegarlo: ho talmente tante cose che vorrei dire che a volte ho fisicamente bisogno di esprimerle. Non posso fare altrimenti. Ed ecco che entra in gioco il blog!

2. Quali sensazioni provi quando scrivi?

Dipende molto da cosa scrivo.

Quando scrivo racconti sento una grande confusione – questo perché non sono abituata a lavorare in poche righe se devo raccontare storie, quindi ho paura di non dire tutto quello che devo (tuttora sono convinta che sia vero).

Se parlo di cose che sono successe, nella maggior parte dei casi mi diverto a ricordarle. Il resto delle volte sono estremamente arrabbiata.

Se invece parlo di me, un po’ di esitazione. E a volte un po’ di paura. Perché ogni tanto qualcuno lo legge, questo blog, e a volte mi capita di raccontare parti di me che in una normale conversazione non ho mai tirato fuori.

3. Se potessi leggerti senza conoscerti, cosa diresti di te?

Che ho uno strano stile. Che parlare con me dev’essere divertente… per periodi limitati di tempo. Che probabilmente sono un po’ insicura (ma dai???) e narcisista. (Bella domanda, oniricoedisperso)

4. Di cosa parla il tuo blog?

Di niente? Mi piacerebbe dire “di tutto”, ma la verità è che non parla di niente. Parla di quello che mi passa per la testa, dei miei pensieri… non per niente scrivo un articolo ogni settimana (quando va bene) 😛

5. Quali emozioni sentirò leggendo le tue parole?

Spero che ti facciano sorridere, e che ogni tanto ti facciano riflettere. Parlo di cose divertenti, carine, dolci, ma non sarà raro leggere la mia opinione su argomenti più seri. Quindi sì, dovresti sorridere o riflettere. Nella migliore delle ipotesi, entrambe.

6. Descrivi quello che scrivi come se descrivessi una fotografia.

Scala di grigi. Un po’ perché sono effettivamente i colori del mio blog, un po’ perché visivamente mi rappresenta: ci sono molte sfumature, ma una sola ‘chiave’, se vogliamo chiamarla così. Non so nemmeno bene io quale sia, ma è tutto solo la sfumatura di uno stesso colore, con tutti i chiaroscuri, tutte le ombre e le luci, e i contorni ben definiti. Cerco di fare una foto che sia significativa, ma anche bella da vedere.

Se dovete davvero fare battute su “50 Sfumature di Grigio” cambio in seppia.

7. Chi conosce il tuo blog?

Io. E un paio di altri eletti.

Dato che condivido gli articoli nuovi su Facebook, ogni tanto qualcuno ci clicca sopra e li legge – il che mi fa molto piacere. Sicuramente fanno più piacere le persone che leggono e commentano, ma non mi posso lamentare. Qualcuno che commenta, ogni tanto, c’è.

8. Secondo te, cosa pensano di quello che scrivi?

Non lo voglio sapere! Non ci voglio neanche pensare. Fa parte del patto che ho stipulato con il diavolo quando ho aperto questo blog. Tutto ciò che non è espressamente detto – si vedano i commenti, scritti o a voce che siano – non esiste. E se esiste, io non lo so.

Se dovessi pensarci svilupperei manie di persecuzione nel giro di una settimana al massimo.

9. Perchè hai scelto WordPress?

Perché me l’hanno consigliato. Avevo iniziato con tumblr – posto carino, ma non per il genere di blog che volevo tenere io. Anni dopo aver abbandonato quel primo blog, per caso, mi è capitato di leggere qualche articolo di un blog di una persona che conosco – e poi da lì ho letto altri articoli di altri blog. E altri. E altri ancora.

E ho deciso che era figo. E ho aperto un altro blog.

10. Cosa ne pensi di salutare chi ti sta leggendo “alla tua maniera”? Su, fallo ora…

Ciao, tu che leggi. Grazie di essere passato/a di qua.

Non sono in grado di fare le cose, se mi vengono espressamente chieste. Ah, si scoprono cose nuove ogni giorno.

Ed ora, ecco gli sfortunati plebei che nomino per questo Award (sfortunati un cavolo, è una cosa bella 😀 ):

https://benguitar90.wordpress.com (ovviamente)

https://cioccolatoelibri.wordpress.com

https://ripartoda.wordpress.com

http://trentanniequalcosa.com

https://etnuncsapereaudeo.wordpress.com

https://iochenonso.wordpress.com/

http://wellentheorie.wordpress.com/

https://ilbettolino.wordpress.com/

http://dieciminuti.wordpress.com/

https://primaopoinetroveruno.wordpress.com/

Ed ora, eccovi le vostre domande:

1. Come hai scelto il nome del tuo blog?
2. Qual è stata la prima cosa che hai voluto scrivere (presentazioni varie a parte)?
3. Se ti leggessi, cosa penseresti di te (la riciclo perché è bellissima)?
4. C’è stato un motivo scatenante che ti ha fatto venire voglia di scrivere un blog? Se sì, raccontacelo!
5. Pensi a qualcuno in particolare quando scrivi? Un “lettore tipo”, un amico/a, un familiare?
6. Parli mai del tuo blog nel “mondo reale”?
7. C’è un articolo che hai scritto che ti piace particolarmente o a cui ti senti legato/a?
8. Se potessi scrivere solo più in una delle tue categorie, quale sceglieresti?
9. A che ora ti piace scrivere?
10. Consigliaci un articolo che ci faccia capire che tipo/a sei – ovviamente le presentazioni non valgono!

E questo è tutto, anche per stanotte. Ancora grazie a voi che leggete e a oniricoedisperso per avermi coinvolta! Mi piacciono queste cose!

Arrivederci, Lux 😀