La mia storia autoriale

Mi è capitato, di recente, di dover tornare su alcune righe che ho scritto durante gli anni (sostanzialmente perché non sono più in grado di scrivere narrativa e sono costretta a ispirarmi a roba che ho già scritto per non rimanere a secco).

Durante i giorni scorsi continuavo a leggere e dire “wow, che imbarazzo”.

Poi mi è capitato che qualcuno, per motivi a me ignoti, ha aggiunto una risposta ad una mia vecchissima domanda su Yahoo Answers.

Parliamo di circa una decina di anni fa: usavo la sezione Letteratura e Autori come vetrina per i miei racconti e gli estratti di quelli che, nei miei sogni più inconfessabili, dovevano essere romanzi. A volte fingevo di scrivere per conto di qualcun altro che non osava esporsi, altre (più avanti, quando ormai avevo preso un po’ di confidenza) mi identificavo come autrice.

Ora. I vari brani sono, effettivamente, infantili. Ma poi leggo l’età che avevo.

Quattordici anni, quindici. E tutti i commenti mi dicevano che ero brava, brillante, esaustiva. Sapevo descrivere. Sapevo, insomma, scrivere.

 

Quindi niente, avvio un – breve – viaggetto nella storia delle mie imprese autoriali.

A partire da un prossimo estratto, che arriverà a breve, e potrete trovare QUI.

Vi risparmierò la fiaba del gattino e il topolino che scrissi a sei anni. Quella non è salvabile.

Annunci

3 thoughts on “La mia storia autoriale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...