Dieci piccole confessioni sulla mia vita su Facebook

Cosette che caratterizzano la mia vita sul social network più famoso del mondo.
Non so se le facciano e pensino tutti. Non so neanche se le facciano in molti – probabilmente qualcuna sì. Comunque le faccio io. E le faccio spesso.

Non sono in ordine di frequenza – non sono in ordine e basta. Sono solo cose che forse farei meglio a non dire nemmeno… ma viva la sincerità, no? E allora andiamo.

#10 – Metto ‘mi piace’ a chiunque
Anche se non ci conosciamo. Anche se in realtà mi stai sul culo o viceversa. Se davvero mi piace quello che hai scritto meriti di saperlo. Meriti un pollice in su.

#9 – Se commento, devo dire quello che penso
Che significa che spesso scrivo trattati etico-psicologici in risposta ai dementi che scrivono ‘non sono razzista, ma…’. A volte invece semplicemente li mando elaboratamente a quel paese.

#8 – Ci sono casi in cui penso a lungo prima di commentare
Trattasi dei casi in cui colui/lei che ha scritto l’idiozia in questione sia un amico/a o una persona che so mi toccherà vedere e trattar bene. Di solito mi trattengo. Però mamma mia la violenza psicologica.

#7 – Tolgo persone dagli amici da un giorno all’altro
Nel senso che mi può capitare di vedere un post che non mi piace ed essere talmente frustrata da questa cosa che non mi pare valga la pena di continuare ad avere contatti di alcun genere. Non è una cosa che succede troppo spesso, ma succede.

#6 – Pubblico link e status con in testa persone specifiche… ben sapendo che le leggeranno
Andiamo, signori. Facebook è un gioco tattico… alla fin fine sappiamo benissimo tutti a cosa o chi ci riferiamo… no?

#5 – Periodicamente mi torna la fissa dello scoprire chi guarda il mio profilo
Ebbene sì. Nonostante non abbia più tredici anni, succede.

#4 – Non ho idea di quale sia l’utilità dei ‘poke’
Mai usati. Mai ben capito se davvero qualcuno li usi…

#3 – Mi ostino a condividere video da YouTube nonostante non se li fili mai nessuno
La musica che ascolto io è bellissima, e penso che tutti dovreste ascoltarla. E con essa condividerò anche un paio di versi significativi.

#2 – Spesso e volentieri leggo i commenti a post su temi delicati (razzismo, gender equality, omofobia…) cosciente del fatto che mi faranno perdere fiducia nell’umanità
Non so bene se lo faccio sperando che il genere umano sia cambiato da un giorno all’altro o semplicemente perché mi piace provare dolore. Fatto sta che nel 90% dei casi mi rovinano la giornata.

#1 – Spesso non metto ‘mi piace’ e non commento per non sembrare una stalker
Ci sono diverse persone con cui mi devo trattenere (e spesso non ci riesco). Cosa devo dire? Siete simpatiche e/o intelligenti e io vi giuro che non so dove abitiate! Ok, in alcuni casi lo so. Ma non mi apposterò davanti alla vostra porta, promesso!

Ed eccoci. Questo è quanto. Se per caso dovesse davvero essere letto da tutti i miei amici su Facebook probabilmente la metà mi bloccherebbe in via precauzionale.
Ma forse non sarebbe così negativo.

Lux 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...